GIPF

GIPF è un gioco strategico per due giocatori sulla base di un concetto classico: a turno, i giocatori introducono un pezzoGIPF in gioco fino al raggiungimento di quattro in una fila. I giocatori poi rimuovono la loro fila, e catturano qualsiasi dei pezzi dell’avversario che si estendono lungo quella riga. Questo principio di cattura dei pezzi crea sempre nuovi scenari sul tavoliere. Lo scopo è quello di formare file successive di almeno quattro pezzi, fino a quando l’avversario non ha alcun pezzo da mettere in gioco o quando non ha più pezzi sul tavoliere.

GIPF è un gioco stimolante che coniuga sistemi classici con elementi completamente nuovi. Pieno di sorprese, offre possibilità illimitate, e piacerà sia ai giocatori occasionali che ai fanatici dei giochi astratti.

Consigli di base

1 . La regola più importante per i principianti è che un turno inizia sempre mettendo un pezzo su un punto! Solo successivamente si spostano i pezzi già in gioco, e ciò consente di riconoscere più velocemente i possibili movimenti dei pezzi sul tavoliere.

2 . Non vi è alcun lato del tavoliere che possa essere considerato come il vostro lato. Sfruttate la possibilità di attaccare il vostro avversario da tutte le parti – e, naturalmente , siate coscienti del fatto che il vostro avversario farà lo stesso .Gipf esempio

3 . Quando si effettua una mossa su un lato del tavoliere, guardate sempre alle possibili conseguenze, pensando alle mosse dell’avversario, Se non lo fate, ci si dovrà confrontare con spiacevoli sorprese …

4 . Sin dalle primo mosse si sviluppa l’idea che i pezzi sul tavoliere siano più utili dei pezzi in riserva. Cercate sempre di tenere quanti più pezzi possibili sul tavoliere.

5 . Sfruttate la possibilità di forzare l’avversario a rimuovere i propri pezzi. In questo modo si indebolisce la sua posizione nell’area di gioco , e al contempo si creano maggiori possibilità di attaccare i suoi pezzi che sono ancora sul tavolo .

6 . Tenete a mente che prendendo pezzi dalla scacchiera implica che un certo numero di punti occupati non sarà più occupata . Questo fa sì che si creino nuove aperture.

7 . All’inizio della partita non dovreste preoccuparvi troppo della vostra riserva, né di quella dell’avversario. Quanti più pezzi vengono catturati, quanto più importante diventa mantenere un occhio vicino su quanti pezzi siano rimasti in riserva, sia a voi che all’avversario. Avrete notato che spesso la differenza tra vincere e perdere dipende dall’avere solo un altro pezzo in riserva rispetto all’avversario .

8 . Non giocare con troppi pezzi. 3 o 4 pezzi sono un buon numero per iniziare. L’introduzione di più pezzi ti dà più potere d’attacco, ma significa anche che hai meno pezzi nella tua riserva .

9 . Il centro del tavoliere è importante. Pochi pezzi sui punti centrali possono essere molto potenti. Ma attenzione: avere pezzi al centro spesso significa anche che essi possono essere attaccati da tutte le parti.

10 . Non abbiate paura di rimuovere uno dei tuoi pezzi dal tavolo da soli. Quando si hanno meno pezzi dell’avversario, è più facile far sì che siate senza pezzi, piuttosto che catturare gli ultimi rimasti. In particolare, nella fase finale la rimozione di un pezzo è un modo per ottenere più pezzi nella vostra riserva .

Un pensiero su “GIPF

  1. Pingback: Progetto GIPF | GIPF

I commenti sono chiusi.